Amarillidi, e fiorisce l'inverno!

Ben tornati sul mio Blog oggi riprenderò a parlare di giardinaggio, come nell’articolo Metti una Ninfea in… una Tinozza! descrivendo le mie esperienze e i miei metodi di coltivazione degli Amarillidi, senza nessuna pretesa di insegnare ma solo di dare delle indicazioni pratiche.

Oggi vi parlerò dunque degli Amarillidi, famiglia AMARILLIDACEE, splendidi fiori che rallegrano l’inverno, di cui esistono due specie che spesso vengono confuse tra loro; ambedue sono bellissime e facili da coltivare!

Ambedue hanno nomi volgari simili, da cui la confusione: una è chiamata Amarillo e l’altra Amarillis.

Amarillo, detto Hippeastrum

Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
amarillo rosa

Questo qui sopra è il vero Amarillo, e fiorisce tra la fine dell’Inverno ❄️ e l’inizio della Primavera!🌷Tra tutti gli Amarillidi è il più grande ed il più famoso

Originario del Sudamerica 🇧🇷 il suo nome scientifico è HIPPEASTRUM, e viene spesso confuso, anche sui più famosi siti di giardinaggio, con gli Amarillis propriamente detti, simili ma dalla foritura a fine estate-autunno🍁 e di origine Sudafricana 🇿🇦.

Ho l’onore di ospitarne due varietà, una a fiore rosa e una a fiore rosso screziato.

Mi sono stati lasciati in “eredità” dalla vecchia proprietaria della casa in cui ora vivo, una simpatica vecchietta👵 molto arzilla che parlava in dialetto Genovese🚢 molto stretto; fino a 92 anni andava a fare la spesa da sola nell’unica bottega della frazione genovese di Murta.

Si faceva 1 km a piedi lungo una antica e ripida “Creuza”, cioè una strada ciottolata delimitata da muri in pietra, con le borse piene di spesa🛍️ per tutta la famiglia.

Zappava l’orto, a cui teneva gelosamente, e coltivava patate insieme a zucche di una varietà un tempo più comune, la “Trombetta di Albenga”🥒, di cui vi parlerò in un’ altro post.

Aveva anche un giardino piccolo🏡 ma paradisiaco, che cerco di tenere al meglio grazie anche ai suoi consigli; ad esempio quello di rinvasare il bulbo di questo magnifico fiore solo a Dicembre in Luna calante🌙, meglio verso Natale 🎄, e solo se ha già perso tutte le foglie; altrimenti “Lascia stà che se ripoeza”, e infatti quei bulbi che non perdono le foglie poi non fioriscono anche se li rinvasi.

Nei negozi di fiori si trovano Amarilli in fiore già a Natale🎅🏽 privi di foglie ed in vasi molto ristretti, ma sono stati forzati a fiorire artificialmente in serra.

Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
amarilli rossi
Amarilidi, e fiorisce l'inverno!
tanti amarilli rossi

Amarillis Belladonna

Nelle foto sottostanti vi mostro invece l’Amarillis propriamente detto, quello sudafricano 🇿🇦 cioè AMARILLIS BELLADONNA i cui fiori appaiono dal terreno all’ improvviso in una sola notte🌃 a settembre-ottobre prima delle foglie.

Tra tutti gli Amarillidi è il più rustico e quello con i fiori più profumati.

Per tutta l’estate non dà segni di vita, poi spuntano i fiori profumati delicatamente🌺 e solo dopo che sono appassiti appaiono le foglie.🍃

Queste durano poi tutto l’inverno❄️ e tutta la primavera per poi appassire in estate🌞, esattamente il contrario dell’ Amarillo-Hippeastrum!🌷

Gli Hippeastrum fanno spuntare prima le foglie ad inizio inverno⛄ poi i fiori senza alcun profumo a marzo-aprile.

Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
amarillis belladonna
Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
amarillis a sorpesa

Questi Amarillidi essendo rustici danno il meglio di sè in un’aiuola💐, in piena terra, ma si possono coltivare anche in vaso🏺; l’importante è non disturbarli con i rinvasi, vanno lasciati tranquilli per diversi anni, finchè proprio il vaso🏺 non ce la fa più a contenerli e le radici escono da sotto e dai lati!🎍

Nel mio giardino🏡 gli Amarillis sono stati piantati dalla vecchia padrona👵 ovunque, nelle aiuole, sulla scarpata coperta da alberi, persino ai bordi dell’orto! Quindi quando finisce l’estate me li vedo spuntare dappertutto, a sorpresa, e ogni anno in posti diversi.

Ogni bulbo fa un solo stelo con i fiori,🌹 quindi conviene piantarne un pò, e lasciare che anno dopo anno da ogni bulbo ne nascano altri, i “bulbilli”🥯 come si dice; quando il vaso sarà troppo pieno si potranno poi separare in occasione del rinvaso, da effettuare rigorosamente in estate🌤️, quando la pianta è a riposo.😴

Differenze tra i bulbi

Bulbi di Amarillo detto anche Hippeastrum

Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
Bulbo di hippeastrum
Amarillidi, e fiorisce l'nverno!
Bulbo con bulbilli

Bulbi di Amarillis Belladonna

Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
Bulbi di Amarillis
Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
Bulbi con bulbilli

Adesso (Gennaio-Febbraio) è il momento migliore per piantare i bulbi degli Amarillidi🪴 e vi spiego come: prendete un vaso largo almeno 40 centimetri, io avevo usato anche un vecchio pentolone di rame🍲 bucato col trapano.

Comprate un sacchetto di argilla espansa🪨 e mettetene uno strato alto tre dita in fondo al vaso (Vedi seconda foto sotto) allo scopo di fare andare via l’acqua in eccesso🌊, infatti le nostre beniamine temono il marciume delle radici

Come terreno ho usato un mix fatto da me di terra presa dal mio giardino, un sacchetto di terra comprata in negozio e il resto del sacchetto dell’argilla espansa, creando un terreno compatto ma allo stesso tempo leggero.

Voi potete usare un terricio già pronto purchè di buona qualità, evitate roba da discount; mischiatelo con una parte di argilla espansa e poi versatelo sopra lo strato fatto prima nel vaso fino a riempirlo per tre quarti.

Poi ci ho appoggiato i bulbi🌱 con la punta verso l’alto e le radici in basso, e qui apro una parentesi: in un vaso da 40 cm ci stanno massimo tre Amarilli-Hippeastrum, mentre di Amarillis-Belladonna se ne possono mettere anche sei.

Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
Argilla espansa
Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
Strato di argilla espansa
Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
Rinvaso finito

Una volta appoggiati i bulbi si possono ricoprire con la terra fino a lasciare spuntare appena appena le punte, comprimetela con delicatezza, annaffiate e poi aggiungete un ultimo strato alto un dito di terra.

Chi abita in Valle Scrivia o in altri posti dal clima non troppo mite i vasi vanno messi al riparo, non vicino al calorifero ma in un posto fresco e luminoso fino a marzo inoltrato.

In mancanza di un posto al fresco li potete lasciare in terrazzo addossati ad un muro con un telo protettivo sopra.

Non innaffiate finchè non spuntano le foglie, poi basterà poca acqua una volta la settimana, sono piante abituate alla siccità; anzi troppa acqua attirerà le lumache🐌, altro nemico degli Amarillidi, a me hanno mangiato tutti i fiori appena spuntati l’anno scorso!

Coi primi tepori primaverili🐣 agli Hippeastrum spunteranno le belle foglie (che dureranno fino all’autunno inoltrato) e subito dopo i grandi fiori.

Invece gli Amarillis Belladonna metteranno su subito le foglie per poi perderle in estate, ma niente paura: tra agosto e settembre spunteranno i fiori rosa profumatissimi, tanto amati dalle farfalle; poi torneranno le foglie, e se li mettiamo al riparo dal gelo dureranno tutto l’inverno.❄️

Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
amarillo hippeastrum

 A Genova o comunque vicino al mare⛵ non serve mettere al riparo gli Amarillidi, anzi l’inverno all’aperto li rinforza.

Volendo concimarli si può dare loro un buon prodotto liquido per piante fiorite, diluito seguendo accuratamente le istruzioni, quando appassiscono i fiori e spuntano le foglie, quindi in primavera per gli Hippeastrum e in autunno per gli Amarillis.

Tenete conto che poco è meglio che troppo, sia come acqua che come concime: gli Amarillidi amano la tranquillità, troppe attenzioni possono essere peggio che un pò di trascuratezza!🥀

Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
Amarillis Belladonna

Gli Amarillidi amano il sole🌞, da settembre a maggio più ce n’è meglio è.

🏖️Durante l’estate gli Amarillis Belladonna perdono le foglie e vanno in letargo, quindi il sole gli è indifferente; gli Hippeastrum invece vanno tenuti d’occhio, se le foglie sembrano flosce e bruciate vanno spostati all’ombra.

Le innaffiature💧 in estate devono essere fatte nelle ore meno calde, meglio mattina presto o sera tardi, e due volte la settimana, non di più.

Arrivato l’inverno basta una sola volta la settimana, ed è meglio togliere i sottovasi per evitare ristagni.

Per alcuni anni gli Amarillidi vanno lasciati crescere tranquilli, finchè non saranno evidentemente troppo stretti, allora si potrà pensare di rinvasarli, sempre dopo la perdita delle foglie (conviene tagliarle via man mano che ingialliscono).

Quando arriva il momento si rovescia il vaso e si separano i bulbi dalla terra con le mani, no a coltelli o zappette, poi si accorciano le radici con le forbici da giardiniere ben disinfettate.

Poi si separano i bulbi più grossi da quelli piccoli (i famosi bulbilli), e si potranno regalare questi ultimi; i più grandi si rimettono in vaso, e vedrete che di vasi ce ne vorranno almeno due (ricordate la regola di max 3 o 6 bulbi per vaso?) perchè si saranno riprodotti.

La procedura è sempre la stessa per tutti gli Amarillidi, prima l’argilla espansa poi la terra mischiata con l’argilla, poi i bulbi e l’ultimo strato di terra.

Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
Bulbi di Amarillis Belladonna
Amarillidi, e fiorisce l'inverno!
La coppia di amarillo

Concludo col dire che i bulbi di Hippestrum si trovano facilmente mentre gli altri sono meno comuni, e ambedue sono un pò costosi, ma durano per sempre, ed essendo facile riprodurli separando i bulbilli in occasione del rinvaso consiglio caldamente di condividerli, scambiandoli e regalandoli.🎁

Così contribuiremo alla diffusione di questi meravigliosi fiori e quindi anche della bellezza, regalare un fiore vuol dire colorare un mondo che diventa ogni giorno più grigio!🌈

Spero un giorno di incontrare Dio, perché voglio ringraziarlo per i fiori.
(Robert Brault)

Tre cose ci sono rimaste del Paradiso: le stelle, i fiori e i bambini.
(Anonimo)

Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera.
(Pablo Neruda)

Qual è la differenza tra “Mi piaci” e “Ti amo”?
Buddha risponde: quando ti piace un fiore, lo prendi. Quando ami un fiore lo innaffi tutto il giorno.
Chi comprende questo, capisce la vita.
(Buddha)

Gli abitanti di un pianeta senza fiori penserebbero che noi dovremmo essere sempre pazzi di gioia, ad avere tali cose intorno a noi.
(Iris Murdoch)

Ogni fiore che sboccia ci ricorda che il mondo non è ancora stanco dei colori.
(Fabrizio Caramagna)

Mi chiedi perché compro riso e fiori? Compro il riso per vivere e i fiori per avere una ragione per cui vivere.
(Confucio)

Chi non ha pane, ma compera fiori, è un poeta.
(Proverbio Turco)

La vita è il fiore per il quale l’amore è il miele.
(Victor Hugo)

Ti sfiora passando per strada e tu pensi di averla già conosciuta, forse sei stato un fiore nella sua mano, qualche secolo fa.
(Fabrizio Caramagna)

Un pensiero su “Amarillidi, e fiorisce l’inverno!”
  1. Interessante Fabio!!! Gli articoli sul giardinaggio sono davvero utili per me😊e tu sei decisamente la persona giusta per parlarne😀

Se ti va, lascia un commento o un suggerimento!