(G)-Astronomia a Moncalieri

(G)-Astronomia a Moncalieri

Bentornati e scusate la mia lunga assenza, dovuta a motivi di lavoro e di salute; ora cercherò di riparare con una nutrita serie di articoli interessanti  e comincerò con (G)-Astronomia a Moncalieri, resoconto di una magnifica gita fatta con due miei cari amici, Maurizio ed Evy, soci come me dell’ OAGenova, e Rinaldo che ci ha raggiunti sul posto col camper; l’associazione si prende cura dell’Osservatorio Astronomico di Genova, a Sestri Ponente.

Il nostro osservatorio è stato costruto interamente dai soci presenti e passati, letteralmente con le proprie mani! Chi sapeva fare il muratore, chi l’elettricista, chi si è curato della strumentazione… Ognuno ci ha messo il proprio impegno, anche monetario, visto che pochi sono stati i finaziamenti pubblici.

(G)-Astronomia a Moncalieri
Locandina dell'evento
(G)-Astronomia a Moncalieri
Mole-Cola, la bevanda sponsor dell'evento

Se date un’occhiata alla locandina qui sopra e cliccando sul link all’evento avrete un’idea del perchè si faccia questo festival vicino a Torino: tante sono le aziende che lavorano per l’industria dello Spazio, tanto che questa zona è considerata il Distretto Aerospaziale Piemontese o più scherzosamente “La piccola Houston Italiana”.

In pratica, prendendo spunto dalle aziende torinesi che forniscono acqua, cibi e persino caffè agli astronauti e cosmonauti della Stazione spaziale internazionale, hanno organizzato un festival che unisce al buon cibo la passione per le stelle, creando così un Festival degli scienziati di buona forchetta (o dei buongustai di scienza, che dir si voglia…)

(G)-Astronomia a Moncalieri
Castello di Moncalieri

Appena arrivati ci accolgono calorosamente e ci mostrano lo spazio a noi assegnato, poi scarichiamo l’attrezzatura:

  • Il telescopio solare Lunt, un piccolo gioiello di tecnologia, che consente di osservare il sole in assoluta sicurezza dando immagini mozzafiato;
  • I visori 3D, che consentono di viaggiare nello spazio virtualmente, destinati ai bambini ma apprezzati entusiasticamente anche dagli adulti;
  • Il telescopio Unistellar, recente acquisto dell’Associazione, che nonostante le piccole dimensioni consente di vedere e fotografare galassie lontane milioni di anni luce, pilotato semplicemente da cellulare;
  • PC, tavolini, sgabelli, materiale didattico e pubblicitario, e una nutrita scorta di fogli e pennarelli per il laboratorio dei bambini più piccoli, di cui si occupa l’instancabile Evy.

Durante l’allestimento le leggi di Murphy colpiscono inesorabili: comincia ad arrivare una timida nuvoletta, poi un’altra, poi un nuvolone, poi altri due… Ed alla fine il cielo è in gran parte coperto! 😱 😨 ⛅ Dopo sei mesi di siccità e cieli sereni… Dovremmo fare i Maghi dell Pioggia!

Per nulla intimiditi, proseguiamo l’osservazione del Sole, tra una nube e l’altra, mostrando alle persone (poche per via del caldo infernale) le belle immagini della nostra stella sullo schermo del PC e direttamente all’ oculare del telescopio Lunt

Per il resto del pomeriggio tutto fila liscio: Maurizio si occupa di rincorrere il Sole tra una nube e l’altra, io cerco di far viaggiare nello spazio la gente con i visori 3D e la Evy si occupa dei bambini, scambiandoci i ruoli quando necessario.

Nei momenti vuoti approfitto per fare qualche foto allo stand di fronte al nostro, quello della Lego a cura del Centro Modellistico Torinese, che proponeva dei modellini strepitosi!

Oltre ai modellini statici era possibile provare quelli “robotici”, in grado di seguire un percorso disegnato su un tavolino, dopo essere stati programmati.

Giunta l’ora del desinare, ci avviammo giù per le stradine del centro storico, e ci imbattemmo in un tramonto da sogno… A parte il bidone blu e le transenne!😅 

(G)-Astronomia a Moncalieri
Tramonto a Moncalieri

Comincia la serata di (G)-Astronomia a Moncalieri!

Dopo cena torniamo su al Castello, che si trova in posizione dominante in cima alla collina, e approfittiamo della passeggiata per scattare qualche foto in notturna al centro storico:

Tornati al Castello col favor delle tenebre abbiamo sostituito il telescopio solare con l’Unistellar, nonostante ci fosse ancora qualche nube dispettosa, e iniziamo a far venire le persone a vedere e provare di persona: un successo strepitoso!

Per chi è avvezzo all’Astronomia e all’Astrofotografia questo strumento può sembrare un giocattolo, ma a scopo divulgativo è un 10 e lode: niente più lunghe operazioni di allineamento e puntamento, che costringevano il pubblico a lunghe attese facendo andare via i più frettolosi!

Ecco il piccolo gioiello:

(G)-Astronomia a Moncalieri
unistellar ev-scope

Una volta acceso lo strumento si aggancia al tuo cellulare, aquisisce la posizione tramite il GPS, si guarda un pò in giro e grazie all’Intelligenza Artificiale riconosce il cielo intorno a sè ed è subito pronto!

Tutto questo grazie ad un sensore incorporato che aquisisce le immagini, le riconosce e le proietta “potenziate” nell’oculare, regalando visioni che si potrebbero ottenere solo con telescopi molto grandi e sotto cieli bui di montagna.

Infine scaricando un’App gratuita chiunque nel pubblico può salvare sul proprio smartphone ciò che ha appena visto; risultato, un successone!

Il cerchio con le scritte intorno alle foto si può escludere così diventa una foto normale, come quelle che si trovano in rete, con la differenza che puoi dire a tutti di averla fatta tu!

La particolarità è che in pochi minuti si formano sotto ai tuoi occhi e vengono bene anche sotto un cielo inquinato di città (naturalmente in montagna vengono meglio ed è possibile fotografare oggetti più deboli, come galassie lontane milioni di anni luce).

Dopo una serata intensa, finalmente arrivò l’ora di andare a letto!

I miei amici Maurizio ed Evy mi portarono stremati fino al mio albergo, l’Altek, poco distante dal centro storico; il proprietario è molto simpatico e lo stile della struttura è antico, rustico, come piace a me.

Una mia amica viste le foto ha definito le camere “francescane”😇 non so perchè, forse per il soffitto che gli ricorda un convento!

La mattina dopo faccio un giro per Moncalieri e scatto qualche foto che vi propongo (cliccare per ingrandire) e passo il tempo a zonzo fino alle quattro, quando il festival riapre i battenti.

Nel pomeriggio la classica nuvolona da Fantozzi-Astrofilo ha impedito le osservazioni solari, così ci siamo concentrati sul laboratorio didattico per i bambini e sui visori 3D.

Il laboratorio di Evy era molto bello, incentrato sulla costruzione di meridiane e di uno strumento chiamato Volvella, che serviva per prevedere le fasi lunari e la posizione della Luna, usando del cartoncino.

Per i più piccoli, c’erano dei fogli con stampate delle stelle e bisognava unirle coi pennarelli colorati per creare delle costellazioni, e lì la fantasia la faceva da padrona!

Stazione Spaziale Internazionale

Coi visori 3D abbiamo dato a grandi e piccoli la possibilità di vivere le emozioni di viaggiare nello Spazio: decollare con una navicella Soyuz ed andare in orbita, rivivere il lanci dell’ Apollo 11 e dello sbarco sulla Luna, andare dalla Luna verso Marte, atterrare su Marte e pilotare un Rover… il tutto stando comodamente seduti!

È bellissimo vedere l’entusiasmo dei più piccoli, che cercano di afferrare gli oggetti virtuali che vedono galleggiare intorno, ma anche dei grandi; ho visto compite signore e austeri signori emozionarsi come se andassero davvero a spasso nel cosmo!

La serata si concluse presto perchè dovevamo fare posto alla proiezione del film Interstellar, così carichiamo la macchina e torniamo a genova stanchi, ma felici di aver fatto un bel viaggio insieme, aver conosciuto tanta gente nuova e esserci fatti conoscere anche a torino!

Per chi non conoscesse l’Osservatorio di Genova noi siamo a Sestri Ponente, sulle pendici del Monte Gazzo, non lontano dall’aeroporto; Questa è la nostra posizione veniteci a trovare, potrete osservare con il grande telescopio da 40 cm nella cupola principale, imparare a riconoscere le stelle e le costellazioni dal vivo con l’ausilio dei puntatori laser e le spiegazioni dei soci più preparati, e provare il nostro nuovo Planetario col proiettore 4K!

5 pensiero su “(G)-Astronomia a Moncalieri”
  1. Le foto fatte col telescopio sono veramente “spaziali”. Vale

  2. Bellissimo articolo, ben dettagliato e scritto che stimola noi lettori a non mancare al prossimo appuntamento a Moncallieri.
    Grazie Fabio ed i miei complimenti.

  3. Bella rappresentazione un gran lavoro di squadra complimenti a tutti in particolare a Fabio bravo fotografo

Se ti va, lascia un commento o un suggerimento!